Come può una pistola, arma distruttiva, essere anche creatrice di un’arte viva e forte? Ce lo mostra Angelo Brescianini con i suoi Scudi, lastre di rame a cui l’artista spara i suoi proiettili.

Brescianini si esprime attraverso un’arte che richiama gli esperimenti Optical degli anni ’70 e che oggi ha vita nuova grazie alle opere di quest’artista eclettico, forte e provocatorio.

Una forte tensione estetica percorre le lastre di rame solcate dai segni lasciati dagli spari; un ribellione statica eppure fortissima nei confronti di una realtà quotidiana cruda come lo sparo di una pistola.

Brescianini ci provoca. Punta la pistola dritta nei nostri occhi e ci sfida. Sta a noi decidere se fidarci della lastra che ci separa dalla pistola oppure se scappare. Nell’arte di Brescianini non ci sono risposte giuste o sbagliate: l’interlocutore può resistere alla tentazione e restare a fissare i solchi sulle lastre oppure può fuggire.

Siete pronti a lasciarvi provocare da quest’artista imprevedibile? Gli Spari di Brescianini vi attendono alla Galleria Galp.

Vi ricordiamo i nostri social

interno brescianini blog