Maurizio Biondi

Nato A Melzo (MI) nel 1964, inizia la propria ricerca artistica provando diverse tecniche, finché trova come suo principale medium espressivo l’olio.

A partire dal 1997 inizia una serie di mostre personali in Italia e all’estero tra cui New York, Ginevra, e Shanghai, dove si innamora delle figure orientali.
Nel 2004 vince un premio della Critica in Francia per la sua arte dedicata alle figure femminili.
Nel 2006 Biondi espone accanto a Maestri del Novecento quali De Chirico, Mirò, Rotella, Marini, alla mostra organizzata in occasione delle Olimpiadi invernali di Torino.

Di fronte alle sue opere non si può restare indifferenti, enorme è la sua potenzialità espressiva che trascende tra astrazione e figura. Se è lo sguardo ad essere dipinto, la sua opera non vede la realtà, la guarda, è una chiave d’accesso all’invisibile che c’è in ognuno di noi.