Lisandro Rota

Lisandro Rota è nato a Lucca nel 1946. Da autodidatta, inizia l’attività pittorica a partire dal 1969.
Partecipa a mostre personali, collettive e premi in varie città italiane ricevendo sempre consensi più che lusinghieri di critica e di pubblico. Inizialmente attratto dal filone paesaggistico, gradualmente la sua pittura ha sterzato su di un mondo più surreale e inquieto.

Dai primissimi anni del nuovo millennio, Rota approda, con rinnovato slancio creativo, allo stile e ai modi attuali, per una figurazione molto più rasserenante e ironica, con cui schernire affettuosamente l’uomo e le sue irrinunciabili abitudini.
Scrive in proposito Marco Palamidessi: “In quest’arte l’ironia, sdrammatizzazione salvifica e beata, penetra fin dentro ai titoli per farsi dolce schernire delle manie e dei vezzi umani, senza per questo scadere in abusate e trite volgarità.”

Molte delle sue opere si trovano in importanti collezioni sparse in tutto il mondo. Vive e lavora nella città natale.

Lisandro Rota Galp